Mercoledì, 12 Dicembre 2018 18:16

Parlando di etica al Denza In evidenza

Scritto da

Chi sono … quale senso do alla mia vita … cosa è veramente utile … cosa è giusto …

Gli alunni dell’ I.C. “L. Denza”,  guidati dai propri docenti, si sono interrogati questa settimana su queste domande che da secoli rappresentano la summa dell’espressione del pensiero dell’uomo.

Domande che hanno il “merito” di non avere una risposta … ma di essere efficaci  proprio per la loro "insolvibilità", perché  spingono  ad interrogarsi intimamente, a cercare nel profondo risposte che sembrano non esserci ma che con l'aiuto dei docenti possono invece essere trovate, possono acquisire  un senso e originare  soluzioni giuste.

Perché accanto alle istanze di una società che ci vuole tecnologici, informatici, imprenditori, banchieri, manager,  la scuola deve continuare ad occuparsi di “uomini”.

Cosi, all'Istituto "L.  Denza", tra una UdA di italiano ed una di matematica, tra coding e lavori di gruppo, tra  musica e teatro, tra  sport e canottaggio, tra power point e lapbook, tra documenti condivisi in drive ed interviste in lingua, tra laboratori di arte e di scienza c’è, ed è preminente, la cura e la formazione dell’ “uomo”.

Lo dimostra il convegno per la promozione del concorso "Essere Leo per un giorno: il codice dell'etica lionistica per un'esperienza di eccellenza". L'incontro programmato a scuola dalla D.S. Fabiola Toricco con i LIONS  l’11 dicembre allle ore 10:00 presso la Sala Pascucci dell'Istituto, in cui gli alunni delle classi terze della scuola secondaria di I grado, gli alunni che partecipano all'iniziativa di ampliamento curricolare "Canotaggio" e gli alunni della classe II D hanno avuto modo di incontrare questa solida e pregiata realtà del territorio che ha discusso con i nostri alunni di ETICA spostando il focus oggi troppo spesso incentrato sulla poiesis, l’agire finalizzato a qualcosa,  alla praxisl’ agire che racchiude il proprio senso in se stesso.

Ringraziamo i Lions nella persona del presidente della sezione Lions di Castellammare Orazio Milano, della Dott. ssa Angiola Pesiri, della Dott.ssa Mirella Napodano e della dott.ssa Pina Genua Ruggiero, ringraziandoli per le iniziative fatte e per quelle in addivenire, ma soprattutto per la loro presenza, per il loro impegno e per l’esempio di cui sono testimoni tra i ragazzi.

 

 

Ultima modifica il Mercoledì, 12 Dicembre 2018 19:51
Joomla templates by a4joomla