Mercoledì, 29 Marzo 2017 17:44

"Rinnoviamo" le buone pratiche In evidenza

Scritto da

Nello scrivere questa notizia stento a trattenere l’orgoglio di essere parte di una comunità

che è riuscita a realizzare un sogno utilizzando un PON e precisamente “L’intervento mirato al miglioramento della sicurezza e al risparmio energetico” – PON FESR 2008-2013 Asse II “Qualità degli ambienti scolastici” – Obiettivo C “Ambienti per l’apprendimento” 2007-2013. Il nostro progetto ha ottenuto un finanziamento dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale per circa 350.000 euro destinati direttamente alle scuole. La nostra dirigente scolastica, prof.ssa Fabiola Toricco, ha assunto il ruolo di responsabile unico del procedimento che sostanzialmente prevedeva due grosse azioni di intervento: il miglioramento della sicurezza dell’ambiente scolastico -grazie alla sostituzione di infissi, porte - risparmio energetico e isolamento termico della struttura grazie all’installazione di pannelli solari e fotovoltaici e alla sostituzione dei condizionatori. I lavori, effettuati a tempo di record durante l’estate del 2015, sono stati portati a termine in anticipo sui tempi previsti e senza che gli alunni perdessero un solo giorno di scuola, grazie alla collaborazione fra il direttore dei lavori, geom. Franco Schettino, e la ditta aggiudicataria “Stabia Edil Impianti”. Nell’ottobre del 2015 l’edificio così ristrutturato è stato riconsegnato all’Ente Locale che ne è il proprietario affinché provvedesse alla voltura del nuovo contratto e alla sostituzione del contatore tradizionale con uno bidirezionale. A questo punto la fiaba era quasi arrivata al lieto fine che avrebbe consentito di risparmiare energia contribuendo al risanamento ambientale e dimostrando nella pratica che insieme si possono fare grandi cose nell’interesse della comunità e dell’ambiente. Purtroppo però l’intoppo burocratico ha avuto il suo momento di gloria vanificando i solleciti effettuati nei confronti del Comune per rendere operativo e concreto il funzionamento dell’impianto fotovoltaico. Solo ultimamente, grazie all’impegno dell’assessore all’innovazione dott. Giuseppe Iozzino che ha ripreso in mano tutta la pratica, i rallentamenti burocratici sono stati superati e, dopo alcuni giorni di lavoro, dal 24 marzo 2017 l’impianto installato sull’edificio del plesso dell’Infanzia della nostra scuola ha iniziato a funzionare a pieno regime, come si può facilmente verificare cliccando sul seguente link:

https://monitoringpublic.solaredge.com/solaredge-web/p/kiosk?guid=36808f48-4d3e-49bc-9139-352bdb9a09dd

Possiamo affermare il nostro orgoglio per essere riusciti a realizzare un sogno nell’interesse di tutti : da pochi giorni la scuola dell’Infanzia è il primo edificio pubblico a produrre energia pulita facendo risparmiare il Comune e i cittadini stabiesi anche in considerazione del fatto che l’ energia prodotta è sufficiente ad alimentare il vicino plesso della scuola Primaria. La Dirigente scolastica ha dichiarato: “ sono certa che il Comune saprà inserire tale esperienza fra le buone pratiche da sostenere e incentivare nella nostra città, in modo da poter ripetere l’esperienza in altri contesti simili facendo crescere la nostra comunità promuovendo la cultura e la salvaguardia ambientale”. Non ci resta che aspettare per poter scrivere la fatidica frase : “e vissero per sempre felici e contenti” in modo sostenibile e senza gravare sul bilancio economico dei cittadini stabiesi!

 

Ultima modifica il Mercoledì, 29 Marzo 2017 18:39
Joomla templates by a4joomla